SUMMERTYPE, Riccardo Benassi, Francesca Grilli


6 luglio ore 19.00

La Galleria Riccardo Crespi ospita Summertype, un progetto che coinvolge due artisti, Francesca Grilli e Riccardo Benassi.


 Riccardo Benassi presentaAppunti per corridoi che si fingono ascensori, Francesca Grilli The conversation, un libro il primo, un vinile la seconda: lavori che pur essendo concepiti in tempi e modalità autonome, trovano un’intima relazione nella volontà di esplorare spazio, linguaggio e comunicazione con veicoli sperimentali.



Appunti per corridoi che si fingono ascensori è il titolo di una installazione commissionata a Riccardo Benassi da Xing per l’11a edizione di F.I.S.Co. Festival Internazionale sullo Spettacolo Contemporaneo. Per Summertype l'artista propone un omonimo pamphlet che raccoglie la parte testuale del lavoro originario, una pubblicazione sperimentale ottenuta con il metodo di stampa Risograph, tecnica versatile e ad impatto ambientale zero.
Con questo progetto Benassi continua la sua ricerca verso un utilizzo dell'architettura come celebrazione dell'esperienza sensoriale, permettendo all'idea di disperdersi in formati mutevoli. A questo proposito sarà presentato per l'occasione un sistema scenografico / installativo che modificherà lo spazio della galleria e accoglierà Silvia Fanti (Xing - Bologna) e Alberto Salvadori (Museo Marino Marini - Firenze) nel ruolo di interlocutori. A completare l’esposizione un trittico di fotografie Storyboard for Notes for Hallways Pretending to be Elevators, che aprono alla riflessione sulla nostra quotidiana relazione con gli spazi della città.



The conversation di Francesca Grilli, edito da Nero, è un vinile d’artista che esplora il linguaggio dei sordi e il loro "diverso" ascoltare. Sul 33 giri, in tiratura limitata, è incisa una traccia sonora di 25 minuti, composta dall’artista in occasione dell’omonima performance al Premio Nuove Arti del Mambo di Bologna.
Alla base del progetto vi è il tentativo di accostare la musica elettronica alla lingua dei segni, con l’intento di far coesistere condizioni fisiche e concettuali che normalmente non si combinano tra di loro, come la musica e la sordità, il suono e il silenzio. Completa l’edizione un poster pieghevole che raccoglie i contributi critici di Cesare Pietroiusti (L’opacità delle cose) e Caterina Riva (Per Agata).

La pubblicazione sarà introdotta da Lorenzo Micheli Gigotti e Francesco de Figueiredo di Nero insieme ad Alessandra Saviotti; a seguire, un duetto di archi suonerà live la composizione musicale del vinile.