Letizia Cariello

Letizia Cariello, Sassi, 2009-2010, marble stones and handwriting, dimensions variable Letizia Cariello, Sassi, 2009-2010, marble stones and handwriting, dimensions variable

Nata a Copparo (Ferrara), Italia, 1965. Vive e lavora tra Milano e Pontresina.

"Anche nella fonte della gioia sgorga una vena d'amaro, che duole anche nei fiori stessi”, scriveva Lucrezio a proposito della tragica consapevolezza che appartiene a molti, e che nei poeti e negli artisti spesso diviene ossessione nonché materia di creazione artistica. Nel lavoro di Letizia Cariello in particolare, un profondo senso di morte è accompagnato da un feticismo della bellezza. Comunque una bellezza crudele: l’artista infilza, uncina, impicca oggetti e personaggi; altri li medica con bende e cerotti spesso affettando un controllo formale che non fa che aumentare, per contrasto, la feroce intensità del tutto.

(Caroline Corbetta, Natura e Destino, cat. mostra, Milano, 2010)