Johanna Unzueta

Johanna Unzueta, June-July 2016 NYSantiago, 2016, watercolor, pastel pencil and needle holes on tinted paper - añil and fustic, 100 x 66.5 cm Johanna Unzueta, June-July 2016 NYSantiago, 2016, watercolor, pastel pencil and needle holes on tinted paper - añil and fustic, 100 x 66.5 cm

Nata in Cile, 1974. Vive e lavora a New York.

Attraverso sculture e installazioni l’opera di Johanna Unzueta intende mettere in discussione il significato di lavoro, il suo impatto tecnologico e sociale sulla condizione umana. Utilizza materiali come tela, legno e cartone. Il modo in cui manipola questi materiali è tanto importante quanto ciò che viene rappresentato, in questo senso il significato di lavoro non solo esiste in una prospettiva storico-sociale, ma è anche presente nella realizzazione di ogni opera. Johanna Unzueta si interessa anche di architettura, focalizzandosi sulla condizione simbolica, la sua rappresentazione del progresso e dello sviluppo dell’umanità. Combina inoltre oggetti in differenti scale, in modo da produrre un cambiamento nella percezione e partecipazione dello spettatore, ma vuole anche donare l’opera di un sottile umorismo.

(Painting Now 2, 2018, Galleria Riccardo Crespi, Milano)