Maddalena Sisto

Nata ad Alessandria, 1951.

Giornalista, architetto, viaggiatrice, illustratrice, osservatrice appassionata del suo tempo Maddalena Sisto ha raccontato con i suoi disegni trent’anni di moda, design, costume e un mondo femminile che cambiava restando lo stesso. I suoi disegni, quelli pubblicati sui tantissimi periodici a cui ha collaborato (quasi tutti), quelli con cui riempiva infiniti taccuini, che seminava su biglietti del treno e scatole di fiammiferi, che usava per lasciare messaggi e dare istruzioni a casa, sono più o meno elaborati, più o meno colorati, più o meno connotati dalla collaborazione con questo o quel giornale, ma sono tutti pervasi da un’ironia in stato di grazia e da una sorridente comprensione/compassione dei vizi e delle virtù delle donne e della società di fine millennio. 

Della sua produzione sono noti i lavori all’acquarello in cui sono rappresentate straordinarie mutazioni (donne piante, donne fiore, donne a pezzi…) e ambienti alla moda con signore eleganti e mobili d’autore, ma altrettanto sapienti e incisivi sono i rapidi bozzetti in bianco e nero e le tantissime istantanee registrate col pennarello negli aeroporti del mondo, sulla spiaggia di Bonassola, sui sentieri del Maloja, al mercato di Marrakesh.